Impianti di gassificazione CSS

REFERENZE

COMMITTENTE:
CO.LA.RI. Consorzio Laziale Rifiuti
REGIONE:
Lazio
Servizi svolti:

La gassificazione dei rifiuti con recupero energetico

Da qualche anno la martino associati srl ha sviluppato il proprio interesse verso la gassificazione quale alternativa ai sistemi di combustione diretta quali l’incenerimento o la termovalorizzazione dei rifiuti. Il principale motivo di interesse dell’applicazione dei processi di gassificazione ai rifiuti solidi urbani, quale alternativa all’incenerimento, è legato alla possibilità di trasformare materiali a base organica, disomogenei e difficili da stoccare, in prodotti con buone proprietà combustibili, caratteristiche qualitative costanti e maggior sicurezza di utilizzo.
La gassificazione è la trasformazione chimica di un liquido o un solido a matrice carboniosa in un gas combustibile, in presenza di un agente ossidante (generalmente aria od ossigeno e recentemente anche vapore acqueo). Il residuo solido è rappresentato da una scoria che, nel caso della gassificazione con ossigeno, è vetrificata. Si tratta di un processo termico che avviene alla presenza di una limitata e controllata quantità di ossigeno, o di un altro agente gassificante, in modo tale da realizzare una combustione parziale che fornisca l’energia necessaria all’avanzamento delle reazioni endotermiche: in sostanza si impiegano rifiuti per la produzione di un gas derivato (syngas) con un processo autotermico.

La gassificazione del rifiuto non si propone l’immediata fruizione del suo contenuto energetico bensì persegue la sua trasformazione in un combustibile sul quale attivare in una successiva fase il recupero energetico.

Il gas combustibile prodotto contiene di norma CO2, CO, CH4, H2O, tracce di idrocarburi di maggior peso molecolare (tar) che sono in fase liquida a medio-bassa temperatura (250-300 °C).

La presenza di tar è rilevata nella gassificazione con aria, dove si raggiungono temperature massime dell'ordine di 850-900 °C, e rende problematica la depurazione del gas derivato a basse temperature per eliminare tutti gli inquinamenti dannosi per il funzionamento dei motori endotermici e delle turbine a gas.